Concerti

Know your DJ / Delayers al Nameless Music Festival

Con l'arrivo del festival più famoso d'Italia, conosciamo meglio i DJ che infiammeranno il mainstage di Barzio: nel day 3 alle 16:30 ecco i Delayers!
Delayers durante una esibizione

Delayers è un trio di producer e DJ di San Marino, che nel 2011 hanno iniziato questo progetto con passione e ambizione, e che oggi possono già vantarsi di poter solcare per la seconda volta di fila il palco più importante d'Italia. Non gli manca infatti l'esperienza nè il talento, che nel 2013 ha attirato l'attenzione di Tiesto e Nari & Milani, con i quali hanno realizzato la loro traccia più nota "Move To The Rhythm".

 

La loro musica è variata molto nel corso del tempo, soprattutto nello scorso anno quando si sono affiancati alla Future House, che oggigiorno è sempre più raro trovare come genere prediletto da un artista italiano. Questo li ha avvicinati ad un altro artista presente nella lineup del festival barziese, Vush, con il quale hanno prodotto la loro ultima traccia "Woody", che merita sicuramente l'attenzione degli amanti di questo genere musicale. 

Delayers durante la loro ultima esibizione a barzio

Infine, noi di EDM Italy non ci siamo fatti scappare l'opportunità di farci una chiacchierata con questi talentuosi ragazzi e di farci raccontare un pò il loro modo di vivere il Nameless: solo per voi, i Delayers!

Suonare al Nameless è sicuramente un grande obbiettivo per ogni artista italiano e, ormai, non solo. Come affronterete questo impegno?

Come lo scorso anno cercheremo di fare un set molto particolare, soprattutto caratterizzato da nostre tracce, mashup o edit. Vista la lineup dell’evento, il nostro obbiettivo sarà quello di essere “diversi” perché crediamo sia il modo migliore per rimanere nei ricordi della pista e quindi “stupire” cercando di essere unici.

State preparando qualcosa in particolare per il vostro set? Dovremo aspettarci molti vostri inediti?

Si anche quest’anno suoneremo tantissime ID e molti work in progress, diversi già piazzati su alcune importanti labels ed altri ancora da finire, come il disco con SLVR che uscirà quest’estate su Doorn/Spinnin e quello con il giovane talento, sempre sammarinese, Hercle che uscirà su una Major che ancora non abbiamo annunciato.

Tra i grandi headliners presenti nella lineup di quest’anno c’è qualcuno in particolare in cui vi riconoscete, o che è sempre stato il vostro punto di riferimento?  

La lineup del Nameless è da pelle d’oca, non vediamo l’ora! Sicuramente le nostre giornate saranno una continua corsa da stage hiphop a Main Stage, visto che siamo anche fan della scena rap italiana. Riguardo invece il MainStage, la lineup parla da sola...

Suonare sul MainStage di un festival in continua crescita e che ogni giorno porta migliaia di persone da tutta Europa non è cosa da tutti: preparerete con il tuo team qualcosa di speciale? Pensate di dedicare molto tempo alla creazione del vostro show?

Si come dicevamo, per rimanere nella testa delle persone, secondo noi, bisogna cercare di fornire uno show completo ed unico. Per esempio lo scorso anno abbiamo lavorato molto sul visual, e anche quest'anno non faremo diversamente, anche grazie al fatto che il team Anight (Nameless, ndr.) è sempre disponibile e molto propenso all’innovazione.

Da poco avete rilasciato Woody, prodotta con Vush, altro giovane italiano presente nella line up: raccontaci un po’ come è nata questa collaborazione e cosa potrebbe portarvi a produrre un nuovo ipotetico brano  assieme. 

Vush aveva pubblicato un video dove faceva sentire un drop e john lo aveva commentato esprimendo il nostro interesse, così ne approfittò per chiederci di lavorarci assieme e dopo qualche settimana ci siamo ritrovati su Maxximize! Comunque ci teniamo a ribadire il fatto che noi siamo apertissimi a collab e se ci arriva una demo che riteniamo valida siamo i primi a renderci disponibili.

Qual è stata la reazione quando avete ricevuto la chiamata di Nameless quest’anno?

Sicuramente una bella emozione e soprattutto una gran responsabilità. Diciamo che quest’anno è stata una cosa più “aspettata”, visto che lo scorso anno appena siamo scesi dal MainStage tutto il team Nameless ci ha riempito di complimenti. E poi è da considerare anche lo "chalet" dove abbiamo dato vita ad un nuovo vero e proprio Stage, quando l'anno scorso abbiamo preso possesso della consolle nella casetta usata come camerino da Alesso prima dello show. Detto questo, preparatevi fisicamente anche quest’anno per questo palco speciale!

Sicuramente Nameless si contraddistingue per il clima che si crea intorno all’intero festival, un ambiente di grande festa in famiglia. Voi come la vivete questa atmosfera?

Non per adulare nessuno, ma i 3 giorni di festival sono una cosa incredibile! Si è sempre circondati da amici e collaboratori, si mangia, si beve e si scherza 24h/24h. Diciamo che si stacca veramente la spina e si “vive” una realtà diversa.

Dateci tre motivi per cui non possiamo rinunciare al vostro set!

Commentare se stessi è molto difficile ma quello che cerchiamo di ottenere da sempre è essere divertenti, diversi ed energetici, noi come la nostra musica.

 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Altro su #SLVR

Iscriviti alla newsletter di AllSongs

Riceverai i nostri aggiornamenti anche via email, è semplicissimo!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di AllSongs