News & Gossip

Alvaro Soler racconta i suoi nuovi progetti: “Vi presento Sofia”

Il segreto del successo? “Amare quel che si fa, farlo con passione e lavorare sodo”. Gli ingredienti della carriera di Alvaro Soler che presenta il singolo Sofia.
Alvaro Soler Sofia 2016

Da qualche giorno in radio suona una nuova hit latina, Sofia, singolo di Alvaro Soler che si prepara all’estate 2016 con un pezzo accattivante che ha le carte in regola per bissare il successo di El Mismo Sol. Cinque dischi di Platino in Italia, “Canzone dell’estate” al Coca Cola Summer Festival e pezzo tra i più suonati nelle radio nel 2015, il singolo 2015 di Soler spalanca le porte al nuovo brano, già nella Top Ten dell’airplay radiofonico italiano e in vetta alle classifiche digitali.

Il testo descrive una storia d’amore finita, da cui trarre l’entusiasmo per ricominciare; un inno alla vita che allaccia le sue fila proprio al precedente pezzo. E a produrlo è stato un nome del calibro di RedOne, con il quale Soler e la sua squadra hanno lavorato negli USA. Contenuto nella nuova versione dell’album “Eterno Agosto” – in uscita a breve –, Sofia sarà tra gli inediti del repack che farà da colonna sonora all’estate 2016. Ecco cosa l’artista ci ha raccontato quando lo abbiamo incontrato.

Soler Eterno AgostoBrecheis

Sofia è il tuo nuovo singolo, dopo il successo di El Mismo Sol: cosa è successo in questo anno?
Forse è meglio dire “cosa non è successo”! (sorride, ndr) Con i tanti impegni che ho avuto, non sono riuscito a stare con la mia famiglia e i miei amici come avrei voluto; forse non ho avuto tanto il tempo di realizzare cosa mi stava succedendo, ma ho sempre cercato di godermi ogni attimo e fermarmi ogni tanto per capire tutto quello che accadeva. All’inizio, per un paio di mesi, ho anche tenuto un diario vocale in cui registravo quel che facevo per poi ricordarmelo a distanza, ma ora non riesco più: sono troppo pigro! Questi mesi sono stati fantastici e ho ricevuto tanti riscontri positivi anche da persone che mi hanno scritto dicendomi che la mia musica li ha aiutati in momenti bui.

Il tuo nuovo singolo è prodotto da una star come RedOne, che ha in carriera collaborazioni con Lady Gaga, Nicole Scherzinger, Jason Derulo e Jennifer Lopez: come lo hai scelto?
È partito tutto dalla collaborazione assolutamente inaspettata con Jennifer Lopez, quando ormai in Italia nessuno voleva sentire la versione di El Mismo Sol fatta con lei dato che la canzone era già “vecchia”. In Spagna, invece, il pezzo è partito proprio con Jennifer Lopez e il successo che ne è seguito ci ha fatto pensare di poter alzare l’asticella: per questo, insieme ai miei produttori, siamo volati a Miami per quattro giorni e poi tre a Los Angeles. Abbiamo scritto canzoni con vari collaboratori in USA e tra di loro c’era anche RedOne con cui è nata Sofia: è stata un’esperienza fantastica.

Ma chi è e dov’è Sofia?
In verità non esiste! L’ho scelto perché è un bel nome, con un suono armonioso. Ecco, la canzone è dedicata a tutte le Sofia che nel mondo!

Finora hai cantato solamente in spagnolo...
E per ora continuerò così, per mia scelta. Ho iniziato in inglese quando ero in Giappone e le influenze principali erano anglofone, poi sono passato allo spagnolo quando mi sono trasferito in Spagna, quasi un ritorno alle origini: amo entrambe le lingue, ma ora voglio continuare a scrivere e cantare in spagnolo.

cover SOFIA Alvaro Soler

Quali artisti italiani hai conosciuto e ascoltato in questi mesi?
In questo periodo più che mai sento tanta musica italiana; ho sempre ascoltato Eros Ramazzotti e Laura Pausini, ma ultimamente ho scoperto anche Max Gazzè, Emma e Valentina Tioli da “X Factor”. Diciamo che dallo scorso anno ho scoperto tanto dell’Italia e ne sono felice, per questo torno sempre volentieri qui.

Per esempio, cosa ami del nostro Paese?
Ho studiato design e amo la moda italiana, mi piace combinare stili differenti cercando di rimanere sempre molto autentico per creare qualcosa di personale. Sono una persona timida e credo che il modo di vestire possa aiutare l’autostima perché fa sentire più sicuri. Milano poi è una città bellissima, soprattutto in questa stagione dell’anno; purtroppo non ho molto tempo libero per girare il centro come vorrei, ho solo visitato una volta il Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele come un qualunque turista. Vorrei avere vedere di più la città.

Quali consigli ti sentiresti di dare ai giovani che vorrebbero iniziare una carriera nella musica?
Non saprei, i talent show sono una strada importante ma anche difficile. Credo siano utili se già si sa quello che si vuole e quindi si va sul palco per dimostrare quello che si sa fare. Ma è anche una dimensione molto competitiva e a volte, per il carattere di alcuni, può essere un’esperienza molto dura; dipende dalla personalità. L’unica soluzione, secondo me, è amare quello che si fa, farlo con passione e lavorare sodo cercando di dare il meglio di sé. Solo allora si può sperare il meglio.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di AllSongs

Riceverai i nostri aggiornamenti anche via email, è semplicissimo!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di AllSongs