Il mondo dei grandi testo – Emis Killa

Ti piace questa canzone? Votala!

Scopri il significato di Il mondo dei grandi di Emis Killa! Leggi il testo di questa canzone inclusa negli album "L'erba cattiva (Gold Edition)" e "L'erba cattiva", pubblicati entrambi nel 2012 da Emis Killa

Emis Killa – Il mondo dei grandi Testo

ricordo da bambino mamma mi disse sii sempre forte amore
che il mondo fuori è tutt'altro che rose e fiori
per un bimbo l'infanzia più rosea
dipende dai genitori e non da quante cose ha
nel mondo dei grandi,la stessa gelosia che avevo verso i miei giocattoli
si è riversata sulle donne che ho perso negli anni
passi dall'innocenza,ai sensi di colpa
dall'incoscienza,alla coscienza sporca
e non mi importa di quanto sembro infantile quando
per orgoglio non piango sbaglio e non mi rimpiango
come un bambino che si sporca col fango e va incontro al padre
non servirà sgridarlo ma farlo sbagliare
la mia sincerità è invariata
odiavo le maestre come adesso odio chi vuole dettarmi una strada
credere nella croce è facile
la vera croce è crescere perche non puoi più credere alle favole




non devo dire grazie a nessuno
nella vita cammino da solo
finora i miei passi li ho fatti uno ad uno
e ora sono più grande di loro ma il mondo
è più grande di mepiù grande di te
le responsabilità che hai davanti
più grandi di me,più grandi di te
ormai sei nel mondo dei grandi sii grande anche te


(Marracash)


io non critico chi parla di strada anche se avrebbe tutto
perchè puo piacerti la pioggia anche se c'hai il cappuccio
ci sono quelli che quando piove prendono l'acqua
e quelli che passano asciutti tra una goccia e l'altra
i ricordi affiorano come le bolle in questo calice
affollano la mente come i detenuti il carcere
e facile non è mai stato,neanche da sbarbo
nel quartiere ci vendevano i sogni più a buon mercato
è difficile non farsi tentare quando vedi i tuoi amici fare
con due strette di mano quello che fa tuo padre
sentirsi grande,quando si è in gruppo
diseguaglianze,che ci rendono disposti a tutto
due mondi che,dovrebbero stare distanti
quello dei piccoli e quello dei grandi
mischiarli causa i peggiori danni nei migliori anni
rende piccole vittime e grandi bastardi




non devo dire grazie a nessuno
nella vita cammino da solo
finora i miei passi li ho fatti uno ad uno
e ora sono più grande di loro ma il mondo
è più grande di me più grande di te
le responsabilità che hai davanti
più grandi di me,più grandi di te
ormai sei nel mondo dei grandi sii grande anche te




nato a novembre forse per questo che ho il freddo dentro
e ogni difetto col tempo si è fatto peggio
l'invidia.. più cresci più porta giorni infelici
oggi per strada mi salutano più i fan che i vecchi amici
ho letto che,da bambini si sta meglio
perchè un ginocchio sbucciato è sempre meglio del cuore spezzato
io penso a qualche anno fa,ricordo mamma e papà
ogni errore perdonato a me,per via dell'età
oggi mi agito nel letto e non bastano più le fiabe
mi servono le fiale, per farmi addormentare
e già, il male cresce assieme a me, fratelli di sangue
legati a forza come a volte un fratello più grande
lo stesso amico che all'asilo ti ruba la gomma
è poi lo stesso che da grande ti ruba la donna
io prendo il mondo per quello che viene adesso
ma non farò bambini se il mondo dei grandi è questo




non devo dire grazie a nessuno
nella vita cammino da solo
finora i miei passi li ho fatti uno ad uno
e ora sono più grande di loro ma il mondo
è più grande di me più grande di te
le responsabilità che hai davanti
più grandi di me, più grandi di te
ormai sei nel mondo dei grandi sii grande anche te

Compra la canzone Il mondo dei grandi Compra su iTunes € 0,99

Testi più popolari di Emis Killa