News & Gossip

Tomorrowland, guida e consigli per il 2015

Ultimi giorni prima del festival di musica elettronica più gettonato d'Europa. Ecco un prezioso vademecum su come comportarsi al Tomorrowland a Boom, se siete pronti a partire.

Antonio Gargano Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Panoramica di Tomorrowland
Il mainstage del Tomorrowland 2014

Per tutti coloro che saranno presenti nelle Fiandre, il countdown è partito molto tempo fa. Adesso, dopo aver archiviato la parentesi croata dell'Ultra Europe, il conteggio parte anche per tutti gli altri. Mancano soltanto dieci giorni al Tomorrowland, che sarà in scena a Boom tra il 24 e il 26 luglio per la sua undicesima edizione. La cosa migliore da fare, in vista degli ultimi preparativi, è stilare una guida su come muoversi al festival EDM più conosciuto d'Europa.

Vota anche tu!

Chi sarà il migliore sul mainstage del Tomorrowland 2015?

Leggi di più

Redirect tra 5 Annulla

Condividi

Chi sarà il migliore sul mainstage del Tomorrowland 2015?

WhatsApp Chiudi

A prescindere dalle attitudini di ognuno, esistono alcune regole non scritte che si sono cementificate nel corso delle dieci annate precedenti. Dal 2005 ad oggi, il Belgio ha ospitato un numero di music traveller fuori dal comune, tutti uniti dai consigli che si sono susseguiti fino a quest'anno. Visto che saranno tre giorni particolarmente impegnativi sul piano fisico e mentale, è necessario predisporsi psicologicamente a tutto ciò che non rientra nelle comuni abitudini.

Stage del Tomorrowland
Tomorrowland, il main stage

Per questo motivo, la regola numero uno è quella di vestirsi comodamente e preparare una valigia senza una pila di smoking. Le griffes d'alta moda non serviranno per vedere gli show di Dimitri Vegas & Like Mike o le chiusure di Hardwell, basterà un outfit semplice da poter indossare per più di qualche ora. Allo stesso tempo, è necessario munirsi di orologio: sia per arrivare da Bruxelles a Boom, sia per controllare le diverse lineup degli stage, è fondamentale non perdere la cognizione del tempo in un luogo che, spesso e volentieri, non concede ticket d'ingresso al self-control.

rudgr

Una volta scelto il vestiario, è il momento di corredarlo. Durante il live set dei big, Tomorrowland si prende un lungo momento di cosmopolitismo e non si può rimanere senza la bandiera della propria nazione. In alternativa, può andar bene qualsiasi drappo colorato che possa contribuire allo spettacolo di una folla "arcobaleno". Qualsiasi accessorio può andare nel vostro zaino o nella vostra borsa: cellulari, creme solari, cappelli, ombrelli pocket, prodotti per le esigenze primarie e quant'altro. È importante non rimanere a secco, nonostante il gran clima di condivisione.

Tomorrowland bandiere
Bandiere al vento ai piedi dello stage

Pronti. Adesso tocca organizzarsi per la portata principale: mai rimanere senza un programma della giornata, in modo da avere tutti gli artisti sotto controllo. È la guida perfetta anche per orientarsi all'interno del festival, serve per presenziare ad almeno un set per ogni stage e, se volete acuire l'invidia di chi non vi ha accompagnato, per dirigersi agli store ufficiali e fare incetta di gadget. Probabilmente, è questo il momento in cui vi renderete conto di quanto passi in fretta il Tomorrowland.

Nonostante la fugacità del tempo, nonostante vi sentiate sempre al massimo delle forze, arriva un momento in cui è necessario un break. L'area del Tomorrowland è ricca di punti ristoro e relax, all'interno dei quali si possono ricaricare le batterie. Anche in questo frangente, la strategia ricopre un ruolo essenziale: di solito si approfitta per riposare tra un grande artista e l'altro, oppure prima di un rush finale di tre o quattro big. Inoltre, è importante conservare un paio di tappi prima di entrare a Boom: le bibite vengono stappate alla consegna e se si vuole dosare una bottiglia d'acqua, il succitato consiglio è sicuramente un salva-vita.

rudgr

Al termine di questi piccoli accorgimenti in vista del prossimo weekend, non si può omettere la regola più importante di tutte: divertirsi senza creare problemi. L'EDM è un fantastico mondo di coesione, cultura non solo musicale e amicizia. Ognuno arriva nelle Fiandre per godersi un weekend all'insegna della felicità, magari dopo un intero anno di attesa e lavoro. Evitare di comportare disagi permette di farsi nuovi amici, in modo da prender parte allo spettacolo come un'unica grande famiglia. Questo è il Tomorrowland, aspettiamoci il meglio anche dall'undicesima edizione.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Altro su #Tomorrowland

Iscriviti alla newsletter di AllSongs

Riceverai i nostri aggiornamenti anche via email, è semplicissimo!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di AllSongs